Sète

Sète

Definita dal poeta Paul Valéry, a cui diede i natali, “île singulière”, Sète è una penisola bagnata dal Mar Mediterraneo e dall’Etang de Thau, protetta dal Mont Saint Clair, sul quale sorge una piccola cappella un tempo meta di pellegrinaggio dei pescatori e delle loro famiglie.

Il porto di Sète è uno dei più importanti del Mediterraneo, e la sua criée, l’edificio nel quale il pescato è venduto all'asta, fu una delle prime d’Europa a essere informatizzate.

Essendo ormai vietata la vendita diretta al porto, questa attività, di cui sono spesso le mogli dei pescatori a occuparsi, si è spostata definitivamente alle Halles, il mercato coperto, vero e proprio centro commerciale e sociale della città, circondato da caffè e ristoranti, punto di ritrovo di giovani e meno giovani, Sétois e turisti, che si intrattengono degustando vino bianco e ostriche di Bouzigues.

Visita il sito: https://www.tourisme-sete.com/

Questo post è disponibile anche in: fr